Barriere

Giovedì 15 giugno ore 21.15barriere-locandina-italiana
sabato 17 giugno ore 16.30

Drammatico (139  min)
Di Denzel Washington,
con Denzel Washington, Viola Davis

Drammatico (139  min)
Di Denzel Washington,
con Denzel Washington, Viola Davis, Mykelti Williamson, Russell Hornsby

Barriere è diretto da Denzel Washington, basato su una sceneggiatura di August Wilson, ispirato all’opera dello stesso Wilson vincitrice del premio Pulitzer e del Tony Award. Washington interpreta Troy Maxson, un padre che cerca di crescere i suoi figli nell’America ancora fortemente razzista degli anni Cinquanta.

Barriere è un film di attori, principalmente: la messa in scena di Washington è minimale e rigorosa. Assenti sono gli arzigogoli tipici dei registi più consumati o con una voglia maggiore di far notare lo stile in mezzo alla sostanza. A Washington questo non interessa affatto, quello che gli preme è veicolare alla perfezione la play di Wilson, infondendo quel minimo di ritmo cinematografico necessario per giustificare l’operazione.

Il risultato ha i suoi momenti di potenza, soprattutto quando sono in scena i due protagonisti, ormai a loro agio nei ruoli di Troy e Rose (anche la Davis ha interpretato la parte a Broadway). E riesce a riflettere in maniera per nulla banale sulla fragilità dei rapporti famigliari, sul fallimento e su come la frustrazione da esso derivante possa riversarsi da padre a figlio, causando crucci, remore e un deposito di guai psicologici da manuale. Washington è eccezionale nel misurare tutti i vari aspetti della personalità di Troy, che risulta allo stesso tempo irresistibile (soprattutto in versione ìcontaballeî all’inizio del film) e antipatico, un padre padrone mosso da motivi giusti ma incapace di trasformare le buone intenzioni in buone azioni. (Film.it)

Guarda il trailer