Embed HTML not available.

Insospettabili sospetti

Sabato 8 luglio ore 21.15insospettabili
Domenica 9 luglio ore 16.30-21.15

di Zach Braff
con Morgan Freeman, Michael Caine, Alan Arkin, Ann-Margret

Commedia (96 min)
regia Zach Braff
con Morgan Freeman, Michael Caine, Alan Arkin, Ann-Margret, Peter Serafinowicz, Joey King, Matt Dillon, John Ortiz, Christopher Lloyd, Siobhan Fallon, Kenan Thompson, Josh Pais, Melanie Nicholls-King, Jeremy Bobb, Seth Barrish, Ashley Aufderheide, Katlyn Carlson, Jeremy Shinder, Richie Moriarty, Richard Zavaglia, Gillian Glasco, Nancy Sun, Annabelle Chow, Janet Stanwood, Lulu Picart

Willie, Joe e Al sono tre pensionati, amici da una vita, che decidono di abbandonare per la prima volta la retta via quando vedono i loro fondi pensione andare in fumo. Furiosi per non poter pagare i conti e preoccupati per il futuro delle loro famiglie, decidono di vendicarsi della banca che che li ha defraudati.

La classe non è acqua, è vino: più invecchia e meglio è. Almeno se si tratta di attori in purezza quali Michael Caine, Morgan Freeman e Alan Arkin. Li ritroviamo a 84, 79 e 83 anni quali Insospettabili sospetti ( Going in Style ), la commedia a mano armata di Zach Braff, remake riveduto e dolcificato di Vivere alla grande ( Going in Style ) diretto nel 1979 da Martin Brest. Joe (Michael Caine), Willie (Freeman) e Al (Alan Arkin) sono tre amici di vecchia data da qualche anno in pensione: hanno qualche problema di salute, anche grave, ma soprattutto ironia, gioia di vivere, irriducibilità alla rassegnazione. Ma più di tutto può la povertà, il non arrivare a fine mese, il ridursi a mense e zero vizi. La situazione peggiora quando la loro banca ne utilizza il fondo pensione per coprire un’assicurazione aziendale: beffati e truffati, i tre arzilli e non piegati vecchietti progettano il colpo della vita a spese della stessa banca, ma riusciranno a portarlo a termine? Regia scolastica di Zach Braff, Insospettabili sospetti mette alla berlina l’ultracapitalismo e la marginalità sociale nella cornice della commedia senile ma non senescente, giocando tra registri (dal comico al drammatico) e sottogeneri, dall’heist movie al revenge movie. Vi torneranno in mente, tra i tanti, Last Vegas (2013, con lo stesso Freeman) e l’ottimo noir Uomini di parola (2012, con lo stesso Arkin), e sebbene qui non ci sia quasi nulla – tutto pastorizzato, poco ardito, molto acquiescente – per spellarsi le mani il solo ritrovare sullo schermo quei tre è motivo di soddisfazione, compiacimento, financo godimento. Sì, lo sappiamo che in un film come Insospettabili sospetti recitano per il conto in banca e il muto dell’ennesimo yacht, ma chissenefrega: avercene, di Michael Caine, Morgan Freeman e Alan Arkin  (Cinematografo.it)

Guarda il trailer

Prossimamente

MEMORY

di Martin Campbell

con Monica Bellucci, Liam Neeson

GOLD

di Anthony Hayes

con Zac Efron, Susie Porter

LA MIA OMBRA E' LA TUA

di Eugenio Cappuccio

con Marco Giallini, Giuseppe Maggio

ELVIS

di Baz Luhrmann

con Austin Butler, Tom Hanks

UNA BOCCATA D'ARIA

di Alessio Lauria

con Aldo Baglio, Lucia Ocone

ALLA VITA

di Stéphane Freiss

con Riccardo Scamarcio, Lou de Laâge

ALCARRAS

di Carla Simón

con Jordi Pujol Dolcet, Anna Otin

NOSTALGIA

di Mario Martone

con Pierfrancesco Favino, Tommaso Ragno