Il cacciatore (proiezione 35mm)

Drammatico Guerra

di Michael Cimino

con Robert De Niro, John Cazale

Venerdì 5 aprile ore 21:00 Sabato 6 aprile ore 16:30

Anno: 1978

Durata: 183

Cast: Robert De Niro, John Cazale, John Savage, Christopher Walken, Meryl Streep, George Dzundza, Chuck Aspegren, Shirley Stoler, Rutanya Alda, Pierre Segui, Mady Kaplan, Mary Ann Haenel, Richard Kuss, Amy Wright

Paese: USA

Distribuzione: Lucky Red Distribuzione S.r.l.

Sceneggiatura: Deric Washburn

Fotografia: Vilmos Zsigmond

Montaggio: Peter Zinner

Musiche: Stanley Myers

IL CACCIATORE COMPIE 45 ANNI: NOI LO FESTEGGEREMO CON DUE PROIEZIONI IN 35mm

Il Cacciatore, è un film diretto da Michael Cimino, diviso in tre “atti”. La storia inizia con il racconto della vita di una comunità ucraina, in particolare di un gruppo di amici: Mike (Robert De Niro), Nik (Christopher Walken) e Steven (John Savage). I tre sono giovani operai in un’acciaieria in Pennsylvania e la loro vita scorre tranquilla tra il lavoro, le bevute al pub e l’amata caccia al cervo. Come inquietante prospettiva comune hanno l’arrivo della chiamata alle armi in Vietnam. Steven riuscirà a sposarsi prima di essere catapultato, insieme a Mike e Nik, nell’inferno della guerra.
Il secondo atto del film è fulminante: gli orrori della guerra, gli assalti ai villaggi, la prigionia dei tre, torturati e costretti al supplizio della “roulette russa”, la fuga che li disperde e il ricovero di Nik in ospedale per disturbi psichici.
Nella terza parte vengono raccontate le conseguenze di questo viaggio all’inferno: Mike viene rimpatriato ma presenta gravi problemi di rinserimento nella vita civile; Steven subisce l’amputazione di una gamba e si isola dalla famiglia; Nik non è mai tornato dall’inferno, è rimasto infatti a Saigon prigioniero della sua follia come disertore. Linda (Meryl Streep), fidanzata di Nik, informerà Mike, che cerca di recuperare il suo amico ritornando in Vietnam. Lo trova in una bisca clandestina e prova a ricordargli la caccia al cervo che tanto amavano, di quel “colpo solo” che lascia la speranza di scappare dalla morte, che è certamente molto lontano dal colpo solo della pistola puntata alla tempia del macabro gioco della roulette russa…

“Il dramma, non privo di pagine molto crude e di un realismo che esige maturità nello spettatore, evita i facili pronunciamenti politici e preferisce descrivere le devastazioni che le guerre e tutte le forme di violenza provocano nel fisico e nello spirito degli uomini.” (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 86, 1978)”Affascinante, crudele e sconvolgente kolossal sulla più grande tragedia d’America, il capolavoro di Michael Cimino, senza dubbio il migliore tra i troppi film sul Vietnam. Le terribili pagine di guerra si alternano a dolci sequenze di pace, in un contrasto che lascia senza fiato. Cinque Oscar (film, regia, Christopher Walken, montaggio e suono) tutti meritatissimi”. (Massimo Bertarelli, ‘Il Giornale’, 12 settembre 2003)

CURIOSITÀ:
Per prepararsi al ruolo Robert De Niro volle conoscere gli operai di un’acciaieria; dopo le presentazioni nessuno lo ricobbe.

Gli schiaffi da parte dei vietcong nella scena della prima ruolette russa erano reali, per rendere più convincenti le reazioni degli attori.

Robert De Niro e John Savage non furono sostituiti da stuntman per la scena della caduta nel fiume: dovettero ripeterla per quindici volte.

Durante la scena del salvataggio in elicottero, De Niro e Savage rimasero realmente feriti: le loro urla contro gli stuntman alla guida del veicolo erano autentiche.

Considerato uno dei capolavori del cinema mondiale ha ricevuto:

1979 – nove nomination ai premi Oscar vincendone cinque

1979 – Golden Globe: migliore regia a Cimino.

1980 – Nastro d’Argento: migliore film straniero.

1996 – È stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

1998 – L’American Film Institute lo ha inserito al 79° posto nella classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, mentre dieci anni dopo nella lista aggiornata è salito al 53°posto.

PREMI E RICONOSCIMENTI PER IL CACCIATORE
Oscar – 1979

  • Premio miglior film
  • Premio miglior montaggio a Peter Zinner
  • Premio miglior regista a Michael Cimino
  • Premio miglior sonoro
  • Premio migliore attore non protagonista a Christopher Walken
  • Candidatura migliore attore protagonista a Robert De Niro
  • Candidatura migliore attrice non protagonista a Meryl Streep
  • Candidatura migliore fotografia a Vilmos Zsigmond
  • Candidatura migliore sceneggiatura originale a Michael Cimino, Deric Washburn,
  • Louis Garfinkle, Quinn K. Redeker

Golden Globe – 1979

  • Premio miglior regista a Michael Cimino
  • Candidatura miglior film drammatico
  • Candidatura migliore attore in un film drammatico a Robert De Niro
  • Candidatura migliore attore non protagonista in un film a Christopher Walken
  • Candidatura migliore attrice non protagonista in un film a Meryl Streep
  • Candidatura migliore sceneggiatura a Deric Washburn

BAFTA – 1980

  • Premio miglior montaggio a Peter Zinner
  • Premio migliore fotografia a Vilmos Zsigmond
  • Candidatura miglior film
  • Candidatura miglior regista a Michael Cimino
  • Candidatura miglior suono
  • Candidatura migliore attore non protagonista a Christopher Walken
  • Candidatura migliore attore protagonista a Robert De Niro
  • Candidatura migliore attrice protagonista a Meryl Streep
  • Candidatura migliore sceneggiatura a Deric Washburn

Prossimamente

Past lives

Venerdì 19 aprile ore 21:00 Sabato 20 aprile ore 16:30

di Celine Song

con Greta Lee, Shabier Kirchner

La zona di interesse

Sabato 20 aprile ore 21:00 Domenica 21 aprile ore 15:45 Domenica 21 aprile ore 18:30

di Jonathan Glazer

con Sandra Hüller, Christian Friedel

Maestro

Venerdì 26 aprile ore 21:00 Sabato 27 aprile ore 14:30

di Bradley Cooper

con Bradley Cooper, Carey Mulligan,

Romeo è Giulietta

Sabato 27 aprile ore 21:00 Domenica 28 aprile ore 15:45 Domenica 28 aprile ore 18:30

di Giovanni Veronesi

con Sergio Castellitto, Pilar Fogliati

La sala professori

Venerdì 3 maggio ore 21:00 Sabato 4 maggio ore 16:30

di Ilker Çatak

con Leonie Benesch, Leonard Stettnisch

Un altro Ferragosto

Sabato 4 maggio ore 21:00 Domenica 5 maggio ore 15:45 Domenica 5 maggio ore 18:30

di Paolo Virzì

con Sabrina Ferilli, Laura Morante