Sì, Chef!

Commedia Drammatico

di Louis-Julien Petit

con Audrey Lamy, François Cluzet

Sabato 18 febbraio ore 21:00 Domenica 19 febbraio ore 16:30 Domenica 19 febbraio ore 21:00

Anno: 2022

Durata: 97

Cast: Audrey Lamy, François Cluzet, Fatou Kaba, Chantal Neuwirth, Yannick Kalombo, Amadou Bah, Mamadou Koita, Alpha Barry, Chloé Astor, Yadaf Awel, Demba Guiro, Boubacare Balde

Paese: Francia

Distribuzione: I wonder Pictures

Sceneggiatura: Louis-Julien Petit, Liza Benguigui, Sophie Bensadoun

Fotografia: David Chambille

Montaggio: Nathan Delannoy, Antoine Vareille

Musiche: Laurent Perez del Mar

Produzione: Odyssée Pictures

Sì, Chef!: La brigade, il film diretto da Louis-Julien Petit, racconta la storia di Cathy (Audrey Lamy), una chef quarantenne che ama il suo lavoro e sogna di aprire un giorno un ristorante stellato. Purtroppo per lei non va tutto liscio e, a causa di conti e complessità organizzative, la donna deve fronteggiare sin da subito gli ostacoli del suo mestiere.
Per rilanciarsi, Cathy è costretta ad accettare un impiego in una remota zona fuori città come cuoca di una mensa in un centro che accoglie giovani migranti. Nonostante all’inizio sia riluttante e per nulla contenta di iniziare questa nuova esperienza, col tempo la chef inizierà a legare con colleghi e ragazzi, grazie alla sua grande passione per la cucina. Cathy avrà così modo di stingere nuove amicizie e imparare tanto dai suoi nuovi amici.

Trama a parte, lo capisci piuttosto in fretta che Sì, Chef è un film pieno di buoni sentimenti, anche troppo. Un film dal quale non ti puoi aspettare troppe asperità, o troppi conflitti, perché tutto deve andare nel migliore dei modi possibili.
 D’altronde, ammettiamolo, di asperità, difficoltà e conflitti riguardo certe questioni – che poi sono le questioni dei migranti e del loro inserimento nei nostri paesi – ne parla anche troppo, e in maniera troppo strumentale, l’informazione. E allora al cinema ben vengano il messaggio di speranza, e quel modo di raccontare una storia e dei personaggi in maniera magari prevedibile, ma umano, che scalda un po’ il cuore e magari tira pure fuori qualche luccicone. (Federico Gironi – Comingsoon.it)

Prossimamente

Nessuno deve sapere

Venerdì 10 febbraio ore 21:00 Sabato 11 febbraio ore 16:30

di Bouli Lanners

con Michelle Fairley, Bouli Lanners

Tre di troppo

Sabato 11 febbraio ore 21:00 Domenica 12 febbraio ore 16:30 Domenica 12 febbraio ore 21:00

di Fabio De Luigi

con Fabio De Luigi, Virginia Raffaele

Babylon

Venerdì 17 febbraio ore 21:00 Sabato 18 febbraio ore 16:30

di Damien Chazelle

con Margot Robbie, Brad Pitt

Sì, Chef!

Sabato 18 febbraio ore 21:00 Domenica 19 febbraio ore 16:30 Domenica 19 febbraio ore 21:00

di Louis-Julien Petit

con Audrey Lamy, François Cluzet

Living

Venerdì 24 febbraio ore 21:00 Sabato 25 febbraio ore 16:30

di Oliver Hermanus

con Bill Nighy, Aimee Lou Wood

Le otto montagne

Sabato 25 febbraio ore 21:00 Domenica 26 febbraio ore 16:30 Domenica 26 febbraio ore 21:00

di Felix van Groeningen, Charlotte Vandermeersch

con Luca Marinelli, Alessandro Borghi

Io vivo altrove!

Venerdì 3 marzo ore 21:00 Sabato 4 marzo ore 16:30

di Giuseppe Battiston

con Giuseppe Battiston, Rolando Ravello

Grazie ragazzi

Sabato 4 marzo ore 21:00 Domenica 5 marzo ore 16:30 Domenica 5 marzo ore 21:00

di Riccardo Milani

con Antonio Albanese, Sonia Bergamasco

Un vizio di famiglia

Venerdì 10 marzo ore 21:00 Sabato 11 marzo ore 16:30

di Sébastien Marnier

con Laure Calamy, Suzanne Clément

I migliori giorni

Sabato 11 marzo ore 21:00 Domenica 12 marzo ore 16:30 Domenica 12 marzo ore 21:00

di Massimiliano Bruno, Edoardo Leo

con Edoardo Leo, Massimiliano Bruno

A letto con Sartre

Venerdì 17 marzo ore 21:00 Sabato 18 marzo ore 16:30

di Samuel Benchetrit

con Joey Starr, Bouli Lanners

Il primo giorno della mia vita

Sabato 18 marzo ore 21:00 Domenica 19 marzo ore 16:30 Domenica 19 marzo ore 21:00

di Paolo Genovese

con Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Margherita Buy